Vaccinazioni

Centri Vaccinali nel Distretto A

Centri Vaccinali nel Distretto B

Centri Vaccinali nel Distretto D

Centro Vaccinazioni Internazionali

Prima di ogni vaccinazione il personale sanitario effettua un colloquio con l’utente per valutare lo stato di salute e per informare sulle principali caratteristiche del vaccino, compresi gli eventuali effetti collaterali. Al termine del colloquio l’utente dovrà firmare la scheda anamnestica e di consenso.
In occasione della prima somministrazione viene rilasciato il tesserino delle vaccinazioni, da conservare e presentare nelle sedute vaccinali successive, nonché in occasione di eventuale accesso al Pronto Soccorso per infortunio.

Le vaccinazioni, quando effettuate all’unico scopo di tutelare la salute dei viaggiatori, sono assoggettate al pagamento di una tariffa prevista da delibera regionale. Quando invece sono inserite in campagne di prevenzione, oppure sono obbligatorie a norme di legge - come l’antitetanica per determinate categorie di lavoratori - sono erogate gratuitamente.

Attività Vaccinali in Età Evolutiva

  • Promozione ed effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie e raccomandate per il raggiungimento delle coperture vaccinali previste dal nuovo piano nazionale vaccini 2005 -2007 e dal piano regionale vaccini (D.G.R. 133 del 29.02.2008)
  • Invio dell'invito personalizzato a tutti i nuovi nati unitamente ad una corretta informazione sui rischi e benefici della pratica vaccinale
  • Periodica attività di recupero della popolazione in età evolutiva non in regola con i calendari vaccinali.
  • Attuazione della campagna straordinaria per l’ “eliminazione del morbillo e della rosolia congenita" per le classi d'età individuate come target con attività di recupero delle altre fasce di popolazione, secondo quanto stabilito nel piano nazionale e nella delibera regionale specifica.
  • Campagna di vaccinazione contro la rosolia delle donne in età fertile (15-44 anni), che accedono nella veste di "mamme" al consultorio pediatrico, in collaborazione con il Dipartimento di Igiene Pubblica (del. ASL FR n. 01264 del 04/11/06)
  • Promozione ed offerta delle vaccinazioni antipneumococcica ed antimeningococcica tipo C, gratuite per fasce di età e per categorie a rischio e previo pagamento di ticket per le altre categorie.
  • Promozione ed offerta della vaccinazione antipapillomavirus (del. ASL FR n° 202 del 07.03.08 - D.G.R.n. 133 del 29.02.08). La campagna vaccinale prevede l'offerta attiva e gratuita alle ragazze nel corso del 12° anno di vita e l'offerta a prezzo agevolato (a partecipazione della spesa) per le altre ragazze fino al 18 anni c/o il consultorio pediatrico. Le altre ragazze, di età compresa tra 18 al 26 anni effettuano la vaccinazione c/o i servizi di Igiene Pubblica

Le vaccinazioni sono necessarie per l'accesso a scuola dei bambini. Infatti al momento dell'iscrizione a scuola i genitori devono presentare la documentazione in cui si attesta che il bambino ha effettuato le vaccinazioni previste per legge.

Vaccinazioni obbligatorie per i bambini (gratuite)

Antidifterite, antitetanica, antipolio e antiepatite B

Vengono somministrate presso i punti sanità previo invito alle famiglie attraverso il servizio postale.

Vaccinazioni raccomandate per bambini (gratuite)

Antimorbillo, antirosolia, antiparotite e antipertosse

Vaccinazioni per le quali esistono campagne vaccinali promosse dal Ministero della Sanità o dalle regioni, vengono effettuate presso i punti sanità, previa consegna alle famiglie di materiale illustrativo riguardante la vaccinazione stessa. Si richiede anche il consenso scritto di adesione alla somministrazione del vaccino al proprio figlio da parte dei genitori.
Antihaemophicus e anitipneumococco sono gratuite per le categorie a rischio.

Vaccinazioni facoltative

Antiepatite B nelle categorie non a rischio, anticolerica, antileptospirosica, antimeningococcica, antirabbica e antititfica

Vengono effettuate presso i punti sanità su richiesta dell'interessato a pagamento in base alle tariffe imposte dal tariffario regionale vigente.

Certificato delle vaccinazioni eseguite

Il certificato può essere richiesto direttamente negli orari di apertura dell’ambulatorio vaccinale, occorre presentare un documento di riconoscimento e, se disponibile, il tesserino personale delle vaccinazioni.Presso i punti sanità possono essere richiesti inoltre i certificati di vaccinazione necessari per l'iscrizione alle scuole e per accedere alle comunità infantili.