Tu sei qui

NEW - COMUNICATO - REGISTRO TUMORI: NO EMOTIVITA' ED ILLAZIONI

REGISTRO TUMORI:

<< NO AD EMOTIVITA’ ED ILLAZIONI >>
________________________________
Il Registro Tumori è solo uno: quello del Lazio (RTL)

Da sempre emotività e illazioni non assicurano verità e soluzioni.

E’ bastato un incendio, grave e particolare certo, per reintrodurre un argomento che nulla ha a che fare con la questione e tornare ad ingenerare confusione su fatti già chiariti con diversi interventi pubblici e trasmissioni televisive.
Allora siamo obbligati a tornare sull’argomento.
Vi è un solo Registro dei Tumori, quello relativo alla popolazione della Regione Lazio, previsto dalla Legge Regionale 12 giugno 2015, n. 7, integrata ed attualizzata con regolamento del 15 novembre 2017 n. 28.
In esso confluiscono tutti i dati di tutte le possibili fonti sanitarie: dalle ASL, ai laboratori pub-blici e privati, agli Istituti oncologici di riferimento ovunque si trovino. E’ utilissimo, fondamentale nello studio delle malattie, indispensabile per analizzarne la diffusione, determinante per arginare la confusione, unico in quanto a validità scientifica.
Gli altri, i cosiddetti e richiesti registri nei singoli Comuni, non sono tali: al massimo potrebbero prender nota dei decessi che avvengono sul territorio comunale.
Dunque l’unico Registro Tumori del Lazio (RTL) è coordinato dal Dipartimento di Epidemiolo-gia del Servizio Sanitario Regionale ed è organizzato in 6 Unità Funzionali, di cui una presso la ASL di Frosinone.
La Unità Funzionale (UF) della ASL di Frosinone è chiamata a registrare i casi di tumore della popolazione residente nella provincia di Frosinone per sede specifica.

Ed ecco i dati!

Fino ad oggi sono stati registrati circa 5.300 casi:

-2831 elaborati da Febbraio 2018 a Gennaio 2019, arco temporale di circa un anno, con 14 casi c.a. in media al giorno per Trachea, Bronchi e Polmone, Mammella, Colon Retto ed Ano;
-2446 registrati, in poco più di 3 mesi dalla fine di Gennaio 2019, dopo la nuova strutturazione della Unità Funzionale della ASL di cui è Direttore il Dott. Tersigni con 41 casi elaborati in me-dia al giorno per Fegato, Colecisti, Pancreas, Stomaco e altri Organi digestivi, Esofago, Perito-neo e Retroperitoneo, Intestino, Prostata, coprendo il 97% dei casi ed “azzerando il gap infor-mativo rispetto alle altre Unità Funzionali della Regione Lazio”.
Come si vede i numeri/dati hanno la testa dura per cui: nessun cambiamento di organizzazione punitivo ma, invece, necessario ed efficace cui bisogna dare atto al Commissario Straordinario Luigi Macchitella.
Anche a quanti stentano ancora a rendersi conto in modo adeguato della problematica sarà estesa la partecipazione alla Conferenza Stampa che, voluta dalla Regione Lazio e dall’Assessorato alla Sanità, si terrà a Frosinone il prossimo autunno e che permetterà a tutti di conoscere portata e scientificità del RTL della Regione Lazio e quant’altro di interesse pubblico sulla importante e delicata materia.

Si ringrazia per l’attenzione e per il risalto che se ne vorrà dare.

F.to Marco Ferrara Capo Ufficio Stampa ASL FR

Categoria: